Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Forum

un nuovo amico

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

un nuovo amico

Messaggio  Elide Deiboschi Volturina il Mar Mar 24, 2015 5:29 pm




Elide dei boschi
* una notte come tutte le altre a Palazzo, nessun movimento, nessun rumore, solo calma e silenzio i vampiri erano fuori a caccia, i servitori a riposavano rinchiusi nelle loro stanze.
Il Palazzo era diverso di giorno; un Palazzo che fungeva da museo per visitatori stranieri curiosi di scoprire la storia di luoghi antichi e secolari.
La piccola vagava senza una meta precisa, sbuffando si trascinava controvoglia.
Passando per il salone si avvicinava ad una grande finestra perennemente coperta da lunghi e pesanti tendaggi che proteggevano i non morti dalla luce del sole, ma ora non c'erano né pericoli né nemici da cui difendersi, sollevava il visino verso il cielo vedendo una straordinaria Luna piena che illuminava il giardino e i terreni lontani d'un tratto la sua attenzione fu catturata da un lupo su di una collina che ululava alla stessa luna che lei stava vedendo. "forse è in amore e cerca una campagna o forse cerca un branco perché si sente solo" pensò.
Decise di attraversare le mura della sua casa e cercare di raggiungerlo volteggiando leggera entrava nella foresta voleva vedere da vicino quell'animale curiosa com'era non si sarebbe fermata*

Silver Wolf
*Una Luna come non se ne vedevano da mesi, l'aria fredda rinvigoriva il mio animo, ultimamente le notizie che venivano da est erano sempre più cupe. La città in lontananza dormiva quieta eccetto per i dimoranti del palazzo al centro di essa. Vampiri, il loro odore era nell'aria e di certo non era un'aroma gradito. Il vento vortica in maniera innaturale, i miei sensi mi avvertono di una presenza ma non riesco a vedere nessuno. La fame a volte, fa brutti scherzi.*

Elide Dei Boschi
*quel bosco a lei era molto familiare, lì vivevano Dorina e Bartolo i due fratelli folletti. Sapeva la direzione da seguire il sentiero sicuro e protetto, lei non aveva paura di nulla ed era decisa a raggiungere il lupo. Che pericolo correva? Che cosa poteva farle? Lei che era un piccolo spettro, monella e irascibile magari poteva aggiungere il lupo al suo esercito di strani animaletti e fargli conoscere Guendalino e Giuseppina *

Silver Wolf
*La sensazione cresce, ogni secondo che trascorro in ascolto della notte mi rendo conto di non esser solo. Ma chi poteva esserci da non lasciar alcuna traccia di se? Non resta che attendere, vediamo che faccia ha questa misteriosa presenza.*

Elide Dei Boschi
*si avvicinava sempre più alla collina oltrepassando senza fatica la boscaglia fitta, ed eccola arrivare in cima e restando dietro all'animale esclamò sorridente * Ciao! *pensava si sarebbe spaventato e fuggito dallo spavento* ihihihihih

Silver Wolf
*Una voce stridula mi coglie del tutto alla sprovista. Un essere dalle sembianze di una bambina mi volteggia davanti guardandomi incuriosita, uno spirito, uno spettro o quello che è. Disgustoso.* Chi sei tu che mi appari in questo modo? *Non ha odore, traslucida come aria sporcata dal fumo.*

Elide Dei Boschi
*sorrideva all'animale chinando la testolina verso destra le sembrava quasi un animale mitologico, enorme, con gli occhi vivi, il pelo folto, umido, selvaggio e illuminato dalla luce della luna sembra ricoperto di brillantini, si avvicinava a lui con molta cautela tendendo la manina tesa quasi a volerlo toccare* Sei un Lupo mannaro? Questo é territorio di vampiri.... * si guardava intorno osservando la desolazione che li circondava * ti sei perso? Cerchi la tua tana? O la tua compagna? *scrutandolo meglio si accorgeva che aveva il muso sporco di sangue * ti sei nutrito! Bravo *era compiaciuta e contenta* hai sete? * lo sommergeva di domande in quella maniera ostinata di cui solo lei era capace * e il cadavere? Era un vampiro? Dove lo hai nascosto?

Silver Wolf
*Non solo ero davanti ad uno spirito ma era anche una gran seccatura. Continuava a parlare e a parlare, a chiedere e a chiedere... se non fosse già morta l'avrei uccisa io.* Non sono affari tuoi spirito molesto, il cadavere è di un cacciatore, non era un vampiro, il solo pensiero di cibarmi di una carogna deambulante mi nausea. *Mi alzo sulle zampe posteriori, la forma ibrida era quella che preferivo. Strofinandomi ad un pino congelato riduco il prurito dettato dalla muta invernale.* Non hai una tomba da infestare?

Elide Dei Boschi
* rimanendo a volteggiare leggera come l'aria la sua espressione diventava triste * che ti ho detto? Che ti ho fatto? Solo per qualche domanda mi tratti male! Ma io sono piccina e non puoi uccidermi perché sono morta da molto tempo.. * lo guardava grattarsi al pino, lo analizzava* come tu sei solo da molto tempo!

Silver Wolf
Chi ti dice che io sia solo spiritello? Ho un clan e tanto basta! *Inutile digrignare i denti o sfoderare artigli, uno spirito non lo mordi nè lo afferri. Inoltre aveva toccato un argomento spinoso, le cicatrici erano da poco rimarginate.* Negl'inferi non vi insegnano a starvene per conto vostro? *Inspiro a pieni polmoni l'aria fredda della notte senza trovarvi tuttavia alcun sollievo.*

Elide Dei Boschi
*sbuffava indifferente voltandosi di qua e la* io non vedo nessuno... Vedo solo la scia di sangue che hai lasciato dietro di te e se non nascondiamo bene i resti della tua cena ti verranno a cercare e del tuo manto i mortali ne faranno una coperta! * il coraggio era quello di una piccola bimba secolare che nella sua vita da spettro ne aveva viste tante* un cacciatore non sa difendersi dalle tue zanne ma um branco di uomini armati di fucile ti trovano subito! * c'era qualcosa negli occhi di quel lupo che l'attirava, era per lei Attrattivo * fai attenzione! I lupi solitari hanno breve vita!

Silver Wolf
Dici? *La gardai sprezzante e divertito al tempo stesso, non sapevo se andarmene o stare li a battibeccare con quella sottospecie di mocciosa traslucida* spiegami dunque come ho fatto ad attravesare ben due secoli senza invecchiare di un giorno. *Strano che uno spirito non avesse percepito la sua anomalia. Chiunque l'avesse marchiato doveva essere davvero potente.*

Elide Dei Boschi
* alzò gli occhietti al cielo risentita,* guarda che sono un fantasma non sono una bambinetta di pochi anni ho un esercito di animaletti ci parlo ma loro non mi rispondono sono solo animali. * girava intorno a lui seguendo la leggera ma fredda brezza notturna e una leggera nebbia avvolgeva il bosco rendendo tutto il territorio ovattato* so che sei diverso da tutti gli altri! Ho sentito le urla del cacciatore! * gli si pose davanti con lo sguardo sprezzante* ma ti é rimasto solo questo! Il sapore del sangue....

Silver Wolf
Non vaneggiare su cose che non conosci. Non c'è sete senza sangue, non c'è fame senza il sapore del caldo liquido che scorre giù nel profondo del proprio essere. Tu mi giudichi? Che hai solo il ricordo del sapore di qualsiasi cosa? *Sdegnato le volto le spalle iniziando ad andarmene lentamente verso valle.* Ai tuoi amici vampiri cos'è rimasto?

Elide Dei Boschi
Io non ti giudico! Dico solo quello che vedo... *prese fiato e raccolse tutto il coraggio che aveva quando lo vide voltarsi per andarsene e lasciarla lì da sola* Sei un randagio ne più ne meno! *cercando di raggiungerlo si fermò* ci rivedremo.. Fai attenzione e se hai bisogno chiamami e verrò subito da te..

Silver Wolf
*Trattengo la risata a stento, bisogno di una rompiscatole petulante? Avevo ben altro a cui pensare.* Torna pure a infestare i mattoni a te familiari, mal sopporto i tuoi amici, figuriamoci uno spiritello petulante. Fra poco sarà giorno, non credo che la luce solare sarà salutata come una benedizione dalla tua pelle traslucida. *Torno alla forma completa animale, scattando sulla neve per lasciarmi allespalle il tanfo dei vampiri nei paraggi e la bambina chiacchierona. Quella era stata una strana notte e le miglia da percorrere per tornare verso il Clan erano molte.*

Elide Dei Boschi
*scuotendo la testolina rimase ferma a guadare finché la sagoma del lupo non scomparve del tutto , rimase li a pensare allo strano ma eccitante incontro finché non ne poté più fare a meno e appena il sole fece capolino all'orizzonte la piccola svanì ricomparendo nel suo Palazzo al sicuro e protetta* ciao lupacchiotto....

Elide Deiboschi Volturina

Messaggi : 403
Data d'iscrizione : 09.11.11
Località : Volterra

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum